lunedì, 10 dicembre 2018

godego stemma vecchio

5 - Accampamenti storici a Castello di Godego il 16 settembre 2018

Per capire Godego nella storia conosciamo la sua storia.

l'acquartieramento sarà all'interno del parco di Villa Mocenigo e di Barco Mocenigo. DOMINI GOTHICI GENS, VENETICA MILITIA, BRODAR DE VANAGARD, LEGIO X GEMINA, SAKUSHINKAN KOBUJUTSU KYOKAI, ARTEMISIA TRIBE sono i gruppi che rievocheranno particolari periodi storici fatti di battaglie e festeggiamenti

piegodego
Casteo de Gódego in lingua Veneta è un comune italiano, di oltre 7.000 abitanti, della provincia di Treviso. È collocato, sulle rive del Muson, al centro della regione del Veneto che si estende da sud, con la laguna di Venezia, a nord, con le Dolomiti e le Alpi orientali fino al confine austriaco. A ovest confina con la Lombardia, lago di Garda, e ad ovest con il Friuli Venezia Giulia regione a statuto speciale come il Trentino Alto Adige confinante a nord-ovest.

LA STORIA
Reperti antichi e un fortilizio risalente all’età del bronzo, denominato le Motte, testimoniano origini preromane. Altri ritrovamenti e la presenza di tracce del graticolato risalgono all’epoca dei Romani. Dal IV sec. viene evangelizzato il territorio di Padova e nel VI sec. nasce a Godego la prima comunità cristiana.
Di seguito nel territorio si installarono gli Ostrogoti, con un presidio militare che fu distrutto durante la guerra contro i Bizantini. Nel VII sec. i Longobardi si insediarono sulle rive del Muson, dove si incrocia la via Postumia costruendo il primo castelliere. Documenti risalenti al 972 e altri fino al 1159 testimoniano altre guerre, distruzioni e passaggi di proprietà del territorio. Dal 1223 la corte di Godego passò ad Ezzelino da Romano e nel 1229 nella guerra contro i Padovani venne distrutto nuovamente il castello.
Nel ‘300 Godego era sede di una Pieve importante da cui dipendevano i paese limitrofi.
Nel 1339 Godego divenne dominio della Serenissima, sotto la podesteria di Castelfranco, fino alla conquista delle truppe Ungheresi nel 1357 un lungo periodo di guerre coinvolse anche il nostro paese in saccheggi e distruzioni. Ritornò la Serenissima nel 1388. Cessata anche la parentesi della guerra della Lega di Cambrai la popolazione poté godere di un periodo di pace, conclusosi nel 1797 con la caduta di Venezia per mano di Napoleone.
3 Il periodo dell'occupazione francese portò ancora gravi sofferenze dovute ai passaggi di truppe consacrando ancora una volta Godego come terra di saccheggi, ruberie e requisizioni.

CULTURA
nettamente trevigiana, con sottintesi veneziani, sapienza padovana e furbizia vicentina.

ONORIFICIENZE
Medaglia d’argento al merito civile con la seguente motivazione:
«Piccolo centro, durante le tragiche giornate della Guerra di Liberazione, subì una delle più feroci rappresaglie da parte delle truppe naziste, che trucidarono barbaramente settantasei suoi concittadini. Ammirevole esempio di coraggio, di spirito di libertà e di amor patrio.»
— Castello di Godego (TV), 29 aprile 1945
La strage è stata considerata l'ultima compiuta dall'esercito nazista durante la seconda guerra Mondiale

ECONOMIA
L'economia locale, storicamente basata sull'agricoltura, ha visto sorgere negli anni sessanta i primi insediamenti industriali. Tra le aziende più importanti, il pastificio Jolly Sgambaro, la Breton Spa …….., la Simec Spa (di proprietà della famiglia Stangherlin, originaria proprio di Castello di Godego)
Industri e meccaniche Tegon, Sportive , distretto della bicicletta

Calendario Attività Culturali:

LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Scheda di adesione ai Corsi in Barco Mocenigo:

Compila il Modulo Richiesta Informazioni per esaudire le tue curiosità o per fare le tue proposte.